3shape Trios Intraoral Scanner

    Scansioni a colori reali con molti vantaggi clinici

    Eseguite scansione a colori naturali per poter chiaramente distinguere tra i denti, la gengiva e i materiali di restauro; nonché per poter facilmen-te individuare margini di preparazio-ne giusti e migliorare l’esperienza di scansione.

    Nessuna necessità di polvere per una precisione e comfort ottimali

    L’applicazione di polvere è un processo molto impegnativo dal punto di vista tecnico e può compromettere la precisione della scansione, è scomodo per i pazienti e aumenta la durata del trattamento.




    Ora più rapido del 40%

    Il software Ultrafast Optical Sectioning di TRIOS® è stato ottimizzato per una cattura di impronte ancora più rapida.

    Punta dello scanner sterilizzabile in autoclave munita di un riscaldatore antiappannante

    Per ottenere un’igiene ottimale e soddisfare i requisiti clinici. Il riscaldatore antiappannante integrato garantisce automaticamente il mantenimento di una temperatura ottimale per la scansione non distorta e del tutto pulita.

     

    Fino a 1.000 immagini 3D per geometrie reali

    Possibilità di combinare centinaia o migliaia di immagini 3D per creare l’impronta digitale 3D finale sulla base di dati reali piuttosto che di superfici artificiali interpolate.

     

    Visualizzazione live 3D

    Per osservare la creazione dell’impronta digitale sullo schermo del vostro PC durante la scansione.

     

    Esecuzione delle operazioni con una mano sola

    La nuova concezione del sostegno per lo scanner consente ai dentisti di sollevare e appendere lo scanner con una mano.

     

    Centro di formazione e assistenza remota integrato

    Aggiornate le proprie abilità con i video e i tutorial più recenti. Collegatevi direttamente agli esperti di assistenza tecnica TRIOS®condividendo con loro il vostro schermo.

     

    La scansione non è mai stata così facile

    Basta muovere facilmente lo scanner lungo i denti per cattura l’impronta in tempo reale. Non occorre tenere lo scanner a una distanza o ad un’angolazione specifiche per consentire la messa a fuoco.